OCCHIALI PER VISO TONDO

Quali sono le caratteristiche di un viso tondo?

Il viso rotondo si caratterizza per forme armoniose, dai lineamenti leggeri e delicati. Insomma la classica faccia che riempie l’occhio, talvolta un tantino paffutella e incorniciata da una fronte stretta. Rispetto ai volti ovali, il viso rotondo ha una lunghezza meno pronunciata e appare per questo più corto.  In sostanza lunghezza e larghezza in questa faccia, simile ad una “luna piena”, sono pressoché identiche. 

Lo stesso mento, molto corto, si abbina perfettamente alle guance che sono della stessa larghezza, mentre a dare il giusto tocco di equilibrio delle forme  ci pensano gli zigomi poco marcati e dalle linee dolci, che rappresentano il vero punto focale di un viso rotondo.

Se dovessimo usare un aggettivo per questa forma, si potrebbe certamente scegliere seducente. E non è affatto un’esagerazione considerando quanto anche Friedrich Hebbel afferma a proposito dell’importanza dello sguardo

Quali sono le montature migliori per un viso tondo?

Nella scelta della montatura più adatta al proprio viso bisogna considerare diversi parametri oltre alla forma della faccia in sè:

Grandezza del volto
Dimensioni del naso
Colori del viso (carnato, occhi, capelli)
Stile personale (casual, chic, sportivo..)
In linea di massima anche se questo potrà sembrarti strano, la regola migliore da seguire per la scelta della montatura per il proprio volto è: prediligere una montatura che faccia contrasto con le tue forme. Una montatura insomma che rompa l’armonia delle tue linee, andando paradossalmente a enfatizzare i punti forti e dunque i punti focali del tuo volto.

Se il tuo viso è rotondo, quindi, gli occhiali migliori saranno quelli rettangolari o dagli spigoli accentuati, perché aiuteranno ad affinare il tuo viso e i tuoi lineamenti. In generale gli angoli e le forme rettilinee rompono il tondo del viso e aiutano a conferire un contorno più definito. Infatti in un viso rotondo la dimensione della faccia nel senso della larghezza potrebbe essere quasi fastidiosa ed eccessiva. Ecco allora il vantaggio di una montatura spigolosa che darà l’impressione di una grandezza del volto più proporzionata.

In questo senso potranno esserti d’aiuto anche le stanghette laterali sia spesse che sottili, in grado di mascherare certi tratti “un po’ pieni” del tuo viso.

Anche le montature quadrate e alte (ma non troppo!) fanno al caso tuo e non pensare che questa sia la classica forma di occhiale ingombrante che farà sembrare le tue lenti, fondi di bottiglia. Le tecnologie si sono evolute nel corso degli anni e oggi siamo in grado di offrirti lenti sottili e ultrasottili che si adattano perfettamente anche ad una montatura “importante”.

Dove si vede il vantaggio di una montatura quadrata e alta (ma non troppo!)? La risposta è semplice: un occhiale di questo tipo terrà nascoste, almeno apparentemente, le guance di un viso rotondo! Non dimenticare che sono proprio queste a farla da padrone insieme agli zigomi in questo particolare volto.

Ultimo ma non per importanza: un altro vantaggio non da poco per montature di questo tipo, ovvero alte e spaziose, sta nel fatto che esse si rivelano perfette per le lenti progressive! Solo una lente alta potrà infatti garantirti una vista perfetta e confortevole in tutte e tre le aree di visione di un occhiale progressivo: a breve distanza, a media distanza e da lontano. Potrai scoprire le nostre offerte e farti consigliare dagli ottici di OOF Ottica su quale sia la soluzione migliore per le tue esigenze!

Quali montature è meglio evitare?

Se l’armonia sta nel contrasto, è chiaro che per un volto tondo devono essere evitate tutte le montature dai contorni eccessivamente tondeggianti. Gli occhiali stile Harry Potter, insomma non fanno proprio per te, perché non vanno ad esaltare i tratti forti della tua faccia.

Le lenti ampie, come abbiamo visto, vanno bene per un viso tondo, ma attenzione! Chi ha un volto molto corto in lunghezza, dovrebbe evitare montature troppo alte che finirebbero per nascondere troppo le guance e far apparire il viso ancora più piccolo.

Un tocco di colore? Perché no? Chiaramente ognuno ha i suoi gusti, anche e soprattutto in fatto di colore. Tuttavia specialmente nel caso di un viso tondo è meglio evitare le montature dai colori troppo sfavillanti proprio perché tendono a saltare all’occhio e in questo la tua faccia dalle forme armoniche e seducenti svolge già il suo ruolo. Un colore troppo acceso attirerebbe troppo l’attenzione sulla linea dello sguardo e contribuirebbe ad aumentare la sensazione si una dimensione, quella della larghezza, a tratti sproporzionata.

Quale è il miglior make-up per un viso tondo con occhiali da vista?

Un occhiale da vista, con la giusta montatura può essere sicuramente un valido aiuto non solo per la correzione dei difetti visivi, ma anche per l’aspetto estetico. Ti basti pensare che alcuni personaggi famosi anche se non hanno bisogno di una lente da vista, sfoggiano con piacere montature alla moda da abbinare al proprio volto.

Per il pubblico femminile, un particolare non è da trascurare nel momento in cui si indossano gli occhiali la mattina: il trucco. Un buon Make-up può essere davvero il miglior alleato per nascondere certi tratti a volte scomodi della propria faccia, come nel caso di chi ha un viso tondo e con esso la costante sensazione di sembrare una “luna piena”.

Il fard diventerà uno dei tuoi migliori amici. Come? Usa delicatamente il tampone sugli zigomi, per accentuare la plasticità e la morbidezza delle tue forme, un punto di forza invidiabile.

Passiamo a occhi e labbra. Se hai un volto tondo, devi fare una scelta: se metti in evidenza la linea dello sguardo con ombretto e rimmel marcati, concentrati meno sulle labbra, prediligendo magari un rossetto con tonalità chiare. Se al contrario l’occasione ti impone un bel rosso fuoco sulle labbra, allora ti converrà dedicare agli occhi una sfumatura delicata. Risaltare sia le labbra che gli occhi in modo eccessivo, comprometterebbe l’equilibrio che puoi ottenere con le montature che ti abbiamo appena consigliato!

Se sei alla ricerca di un occhiale da vista che ti faccia sentire a proprio agio nella vita di tutti i giorni, esaltando i tratti del tuo viso, allora la filosofia di OOF Ottica fa al caso tuo. Ti offriamo la consulenza esperta dei nostri ottici partner specializzati e in più un’ampia scelta fra tutte le montature. Con il nostro pacchetto “Tutto Incluso” potrai scegliere senza pensieri.

COME PULIRE GLI OCCHIALI

Come pulire gli occhiali?

Questa è una domanda fondamentale. Se le lenti non sono pulite, gli occhiali non funzionano al 100% e la visione non è ottimale. Una delle caratteristiche principali delle lenti è la loro trasparenza. Quando questa viene a mancare si ha un fortissimo stress visivo che affatica i tuoi occhi. Infatti loro tendono, in ogni circostanza, ad adattarsi involontariamente con un sistema di messa a fuoco forzata. Infatti, proprio quando decidi che forse è ore di dare alle tue lenti una lustratina, termina la fase di affaticamento

Banchi di nebbia lungo tutto il percorso, si prega di moderare la velocità. Aspetta….Non è che forse hai semplicemente gli occhiali appannati? Proprio così! Le lenti degli occhiali da vista se sporche o appannate possono essere, alla guida e non soltanto, un duro ostacolo da combattere.

Le lenti sporche, inoltre, possono causare danni alla vista per motivi non solo di igiene ma anche di cattiva messa a fuoco degli oggetti che ci circondano. Sia che si tratti di lenti progressive o monofocali, abbi sempre cure del loro igiene se vuoi che durino per molto tempo.

La loro velocità a sporcarsi è indirettamente proporzionale alla facilità con cui pulirle; Polvere, pioggia, smog cittadino e sudore sono le cause principali. Pulirle è un’operazione fondamentale per la visione e il mantenimento dei tuoi occhiali che andrebbe svolta quotidianamente. Puó peró essere anche un’arma a doppio taglio, poiché se fatta in maniera errata, con mezzi di fortuna e velocemente puó essere la causa stessa delle righe e dei graffi.

Scommettiamo che nessuno di coloro che legge questo articolo su “come pulire gli occhiali“ non ha almeno una volta nella sua vita effettuato questa operazione con la prima cosa che gli passava per le mani. Vestiti, stracci per i piatti, tovaglie, cravatte, sciarpe sono gli esempi più tradizionali quando si parla di “cosa non usare per l’igiene delle tue lenti“. Le cuciture e le fibre dei tessuti rientrano nella classifica dei “migliori 10 oggetti per rovinare le tue lenti da sole o da vista“.

Il primo consiglio che vogliamo darti all’interno di questa introduzione è di pulirle almeno una volta al giorno, magari la mattina dopo esserti svegliato. Se usi un kit di pulizia lenti, cerca di averlo sempre a portata di mano. Anche se ai tuoi occhiali è stato applicato il trattamento antiriflesso per la luce blu, che consente alle tue lenti di essere un po’ più resistenti ai graffi, cerca di non dimenticare i nostri preziosi consigli;

Se ti ostini ad usare tessuti non in microfibra le tue lenti perderanno col tempo sempre di più il loro comfort e dovrai sostituirle prima del previsto. Quindi non rischiare e segui i consigli che stiamo per darti.
Una bella idea è quella di far applicare alle tue lenti un trattamento anti-imbrattante al momento del loro acquisto che ti consente di avere più resistenza all’acqua, ai vapori e alle sostanze unte. I graffi sul materiale organico policarbonato CR39 sono purtroppo irreversibili.

Come pulire gli occhiali – le tecniche infallibili

IL PANNO IN MICROFIBRA

Chiunque sia un portatore di lenti, saprà sicuramente che cos’è la “pezzuola“, cioè il panno che viene fornito in dotazione quando acquisti gli occhiali nuovi. Questa va usata per una pulita veloce o per togliere gli aloni. Fai attenzione che, se sporca, non avrà alcuna utilità. Quando possibile lavala con del sapone neutro, risciacquala e lasciala asciugare prima di utilizzarla nuovamente.

PULIZIA DEGLI OCCHIALI MOLTO SPORCHI

Quando capita che i tuoi occhiali siano stati sottoposti ad un attacco nucleare ed avrebbero bisogno di una lucidatura con pasta abrasiva tipo automobile lasciata sotto il sole della Sicilia da Maggio a Settembre, esistono dei prodotti spray specifici per eliminare grasso, unto, ditate ed incrostazioni ma anche per prevenire che in futuro si formino di nuovo velocemente. Altrimenti si può sempre usare l‘alcool rosa per disinfettare, prodotto che non rovina e sgrassa in abbondanza.

ALCUNI CONSIGLI PRATICI PER LA PULIZIA DEGLI OCCHIALI

Esistono ovviamente alcuni consigli per la pulizia e la prevenzione dei graffi per le tue lenti 

  • L’acqua dovrebbe essere sempre tiepida. Se la temperatura è troppo bassa o troppo alta potrebbero danneggiarsi il trattamento antiriflesso e quello anti-imbrattamento
  • Puoi sempre usare un dito e una goccia di sapone neutro liquido per le mani o per i piatti e strofinare dolcemente
  • Non lasciare mai gli occhiali in macchina sotto il sole in estate
  • Se usi un detergente apposito, non preoccuparti della schiuma che si formerà dopo il trattamento; va risciacquata con della normalissima acqua tiepida
  • Cerca di evitare di asciugare le lenti con qualsiasi sostanza che abbia a che fare con la carta, tipo lo scottex. Il cotone morbido è la soluzione migliore
  • Il metodo della nonna: Cara nonna ti vogliamo tanto bene, ma questa volta non hai per niente ragione quando ci dici di usare della carta igienica inumidita. Purtroppo ad un primo effetto le lenti potrebbero apparire pulite e brillanti, ma se ripetuto più volte la cellulosa potrebbe rovinare in maniera irreversibile i tuoi occhiali
  • Quando hai finito fai un ultimo controllo guardando le lenti in controluce ed elimina eventualmente gli ultimi aloni con la pezzuolina

E SE SI PARLA DI PULIZIA DELLA MONTATURA

In alcune città italiane la presenza di calcare nell’acqua proveniente dal rubinetto è piuttosto elevata e questo potrebbe causare il deteriorarsi della tua montatura.

Un sistema moderno è quello della macchinetta lava-occhiali ad ultrasuoni, nella quale vanno inseriti gli occhiali e funziona in pratica come la centrifuga della lavatrice. La macchinetta ha un costo piuttosto abbordabile ma puoi comunque in ogni caso recarti dal tuo ottico di zona e farti fare la pulizia igienizzante. In pochissimi minuti torneranno come nuovi.

Infine, ti invitiamo a non dimenticarti dello spazio fra i naselli e le lenti dove il sebo e la polvere trovano pane per i loro denti. In maniera cauta, puoi lavare questa zona con uno spazzolino di quelli soffici e un pizzico di sapone neutro. Fai attenzione a non spazzolare le lenti e vedrai che anche i naselli torneranno ad essere splendidi splendenti.

Iscriviti per ricevere gli ultimi arrivi, promozioni esclusive e molto altro

#oofottica il tuo stile, al tuo prezzo